1978 – 2019 CHIUSA LA PARABOLA BATTISTI

6 giugno 1978 a Udine Antonio Santoro maresciallo delle guardie penitenziali

16 febbraio 1979 a Milano Pierluigi Torregiani gioielliere

16 febbraio 1979 a Caltana di S.Maria di Sala Lino Sabbadin macellaio

19 aprile 1979 a Milano Andrea Campagna autista della Digos.

Questa la scia di morti lasciata dalle imprese del terrorista PAC “Proletari armati per il Comunismo” Cesare Battisti e i suoi complici. Dopo quarant’anni di latitanza, propiziata dal cambio del vento politico in Brasile, finalmente giustizia è compiuta. Ora Adriano Sabbadin (nella foto col padre Lino) e i familiari delle vittime possono ritenere concluso il loro lungo impegno per arrivare a questo atteso giorno. Il caso ha voluto che la cattura ed il rimpatrio di Battisti avvenisse proprio a ridosso della ricorrenza del 40° anniversario della morte di Pierluigi Torregiani, Lino Sabbadin e Andrea Campagna, ricorrenza che le famiglie vogliono commemorare il 18 febbraio a Caltana con una cerimonia aperta a tutta la cittadinanza: Alle 14.30 deposizione di una corona in Piazzetta Sabbadin, luogo dell’attentato; alle 15.00 Santa Messa in chiesa a Caltana e alle 16,00 in cimitero di Caltana benedizione della cappellina di famiglia dove in questi giorni è stata traslata la salma di Lino Sabbadin.