COME CAMBIA IL CENTRO DI SANTA MARIA DI SALA. I GRUPPI DI MINORANZA PRESENTANO IL PROGETTO

La giunta comunale ha approvato il 25 febbraio il  “PROGETTO DI FATTIBILITA’ TECNICA ED ECONOMICA DELL’INTERVENTO DI MESSA IN SICUREZZA DEL CENTRO ABITATO DI SANTA MARIA DI SALA” redatto dall’architetto Ambra Maria Gobbato.

L’intento -come si legge dalla relazione tecnica-  è quello di: “dare ordine e sicurezza ai percorsi esistenti; creare nuovi percorsi in continuità con gli esistenti. Naturalmente tutto ciò con particolare attenzione alla mobilità pedonale….e ciclabile”. Per quanto riguarda, invece, la viabilità carrabile, è stato scelto di: “mettere in sicurezza le interferenze – criticità con la viabilità ciclo-pedonale; mettere mano alla viabilità su via Roma, prevedendola a senso unico con immissione da via Cavin di Sala; dare nuova sistemazione e nuovo accesso al parcheggio posto lungo via Cavin di Sala e al parcheggio a servizio del complesso residenziale/commerciale “al Cavin”.

Gli interventi non preannunciati e non condivisi con i consiglieri di minoranza, fra cui tre residenti nel capoluogo, andranno ad incidere significativamente sulla mobilità del centro di Santa Maria di Sala.
In particolare sta creando qualche allarmismo la decisione di trasformare la già martoriata Via Roma in senso unico.
Per questo i tre gruppi di minoranza hanno deciso di coinvolgere la cittadinanza illustrando in una assemblea del  15 aprile gli interventi progettati e raccogliere, quindi, suggerimenti e proposte da trasmettere alla giunta.

Incontro con i cittadini